martedì 25 marzo 2014

Quando un personaggio esce dal libro: intervista al "Motenai" di "Come sedurre le donne" (How2 Edizioni).

Yota Moteuchi e Ai, di "Video Girl Ai"
di Lola Words

All'interno di Come sedurre le donne - Ci sono segreti che solo una donna può svelarti (How2 Edizioni), la sua storia si noda tra quelle narrate, con il ritmo e le trame di un romance pepato. Laura, un'altra ragazza di cui non riveliamo il nome, Dora... sono le donne che ruotano intorno a Maurice, aka "Motenai" (dal soprannome di Moteuchi, il disastroso anti-seduttore del manga/anime Video Girl Ai), uno dei personaggi/persone in cui, pseudonimo a parte, molti potranno identificarsi. "Motenai" ha deciso di rispondere ad alcune domande: senza timore di sbottonarsi, in questo articolo, che puoi leggere qui racconta come, proprio nel suo essere un imbranato, ben diverso da altri astuti conquistatori che raccontano la lo storia, ha trovato le ragioni per diventare un seduttore con la esse maiuscola.


"Motenai" è un termine giapponese che
Un'altra scena tratta da Video Girl Ai

identifica una condizione di "senzadonne". E' il soprannome di Yota Moteuchi, il protagonista, notoriamente imbranato, di Video Girl Ai, celebre manga (poi anime) del maestro Masakazu Katsura. La sua abitudine è sfogliare manuali da cui attingere i comportamenti adeguati alle situazioni vissute con le ragazze. Finché, vittima dell'ennesima delusione amorosa, Yota non s'imbatte in un curioso video noleggio, il Gokuraku Club (Club Paradiso). Il titolare, un bizzarro anziano, gli dona la tessera e il ragazzo prende un video in cui appare, in copertina, l'immagine di una dolce e attraente fanciulla. Arrivato a casa, infila la cassetta nel video appena acquistato, reso difettoso da una brutta caduta. A quel punto, accade una cosa incredibile: dallo schermo esce la ragazza del filmato, Ai. Da qua, inizia una vicenda ricca di colpi di scena, giocata sulla figura dell'imbranato cronico, che deve affrontare una serie di vicende, per crescere e prendere coscienza del proprio valore negato.
Non a caso, il Maurice di Come sedurre le donne, ha acquisito questo soprannome. Nell'intervista, che potete leggere per intero, cliccando qua,  il "Motenai" racconta di sé, di quanto sia stato catartico portare la propria storia ai lettori che vogliono carpire i segreti della seduzione, cogliendo anche l'occasione per leggere le esperienze di altri, nonché storie decisamente piccanti, come quella di Jerome che, a un certo punto, si trova a fare sexting con la sua "tipa", o Matt, che si trova coinvolto in un rapporto stravolgente con due donne. Ci sono storie che ricordano situazioni bukowskiane, donne che seducono, abiti che scivolano via, senza pudori, approcci arditi, mani che s'incontrano, situazioni proibite in una stanza d'albergo o in una piscina. Tra le storie, quella di "Motenai", che s'intreccia alle argomentazioni del volume; prima lo troviamo innamorato di Laura, poi di un'altra donna che, curiosamente, è legata a Laura (ma non sveliamo troppo). E poi c'è Dora, la ragazza che risveglia i sensi del nostro "eroe", capace di inventare una scusa efficace per troncare un rapporto in cui lei, innamorata di Maurice, è "la pedina debole". Infine, "Motenai" si cimenta nella seduzione di una "bellissima"... con un successo inatteso.

Sulle donne, il nostro "imbranato" dice: "Non tutte vogliono solo la storia tutta cuori, rose, cioccolatini e coccole. Anche le donne cercano emozioni forti, un uomo che sappia entrare in contatto con il loro corpo, oltre che con la mente. Con Dora mi sono trovato in situazioni… molto intime. E lei era davvero sexy, senza essere una bellissima, almeno, non secondo i canoni estetici correnti. Anche se poi ho provato, per una mia sfida personale, a conquistare una bellissima. E ci sono riuscito… la dimostrazione che sbagliando s’impara e che per raggiungere quell’ obiettivo dovevo solo crederci e giocare d’astuzia".
E della seduzione, che dice? Per "Motenai" è: "Amore, eros, rispetto, gioco, strategia, complicazioni. E donna, ben oltre i luoghi comuni e gli stereotipi. Infine… accettare quegli aspetti del mio essere “Motenai” e che ho sottovalutato, che mi hanno permesso di capovolgere la mia prospettiva, consentendomi di tagliare corto con Facebook, per lanciarmi della mischia. Cambiando, ma restando sempre me stesso". Già, perché si può cambiare per affrontare le sfide della vita, senza per forza cambiare veramente se stessi. Si tratta semplicemente di imparare a giocare "secondo le regole" di un mondo competitivo. Ma dentro, il cuore, resta lo stesso e in fondo, il Maurice seduttore che si lascia intervistare, è un po' "Motenai": dolce, tenero e rassicurante. Solo che ha imparato a volersi bene, condizione imprescindibile per voler bene e trasmettere sicurezza agli altri. Alle donne, in questo caso.

Per vedere il booktrailer di Come sedurre le donne, clicca qui


Scheda tecnica del libro

Come sedurre le donne – Ci sono segreti che solo una donna può svelarti
Autrice: Roberta De Tomi
Direttore Editoriale: Daniele Corradi
Casa Editrice: How 2 Edizioni
Siti per l'acquisto:

http://www.how2edizioni.it/

Amazon: http://www.amazon.com/COME-SEDURRE-LE-DONNE-svelarti-ebook/dp/B00ISC1CK4

La Feltrinelli: http://www.lafeltrinelli.it/products/9788898910120/COME_SEDURRE_LE_DONNE%3A_Ci_sono_segreti_che_solo_una_donna_puo_svelarti/De_Tomi_Roberta.html





How 2 Edizioni

http://www.how2edizioni.it/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/how2edizioni?fref=ts
Blog: http://www.how2edizioni.it/blog/



Nessun commento:

Posta un commento