martedì 22 aprile 2014

Cercasi Words 3, ma intanto ecco una cronaca alternativa di Words 2 - Not Facts, Only Words

dallo Staff

Una giornata indimenticabile: è stata quella di domenica 13 aprile. Words II, Not Facts Only Words ha aperto i battenti alle 13 e si è protratto fino alle 22. Performances, letture, emozioni palpabili e... non sono mancati i piccoli imprevisti che caratterizzano gli eventi, tra cui una simpatica new entry, che ha portato una ventata di allegria. Ma quello che è emerso durante la giornata, patrocinata dal Comune di San Possidonio, è stata la voglia di aggregazione. Gente che crea momenti di unione e getta le basi per progetti collettivi e, sottolineiamo, creativi. E quando le persone ti dicono "Al prossimo Words", il cuore va a mille. Perché capisci che c'è voglia di stare insieme, di confrontarsi... che l'evento funziona. In questo senso, la seconda edizione di Words ci ha dato una preziosa conferma.


I libri di Sefer Books
Fare la cronaca di un evento può risultare poco interessante, perché l'articolo in questione si riduce a una sorta di prontuario o di "enciclopedia dei nomi". Preferiamo quindi un resoconto dinamico... che inizia da qua!
A destra potete vedere alcuni libri esposti per l'occasione. Oltre agli autori, era presente Sefer Books, giovane realtà editoriale di Milano, con interessanti proposte, tra cui un libro che ha ispirato... non diciamo nulla, lo scoprirete proseguendo nella lettura!

Mauro Sighicelli
Words II - Not Facts, Only Words è iniziato alle 13, orario in cui i partecipanti si sono presentati per la registrazione. E' proseguito fino alle 22.
Tra letture e presentazioni, le performance sono state 5, e hanno intrecciato diverse discipline, tra cui la musica e il teatro. Non sono mancati momenti molto toccanti, ma anche momenti che hanno strappato risate al pubblico.

  
Roberto Baldini
Location dell'evento è stato il Centro "La Bastìa" di San Possidonio. In un paese della provincia di Modena, tra quelli colpiti dal sisma del maggio 2012, l'obiettivo è stato anche quello di portare un momento di aggregazione culturale.
Con Words! intendiamo creare occasioni di incontro e di confronto, mettendo in piedi un'officina creativa che accolga piccoli e grandi fermenti.
Non solo: è l'occasione per fare squadra, per realizzare incontri artistici e umani.  

I Poetineranti
Words! ha visto l'esordio dei Poetineranti, che hanno proposto le loro poesie, portando tra le persone tanta spontaneità creativa e genuina. La poesia del collettivo è fatta dalle persone e arriva alle persone, in qualsiasi contesto.
Fiorella Carcereri
Numerosi i temi trattati nella giornata. 
Tra questi: l'amore, la crisi economica, la precarietà, il lutto, le diverse forme di disagio sociale, l'eros.
Porte aperte a tutti i generi e, naturalmente, a tutte le discipline artistiche. 
Nell'occasione si sono cimentati gli artisti visivi Doriano Ghidotti (che matite colorate alla mano, ha sbrigliato il suo estro sui fogli bianchi) e Moreno (che ha esposto le sue opere).
Non è mancata nemmeno la musica, grazie alla presenza del Maestro Paolo Gandolfi, che ha accompagnato con la sua impeccabile fisarmonica la poetessa Carmen Togni.

Lo splendido pubblico di Words!
Autori, artisti, ma anche lettori e curiosi.
Persone con la voglia di trascorrere un pomeriggio diverso... "in compagnia".
Tra le parole chiave della giornata: collettività. Solo il corpo collettivo può infatti far scaturire idee nuove, diventando anche strumento e veicolo di comunicazione nuova e alternativa.


Gemma Messori
E, improvvisamente, c'è chi sale sul tavolo, come l'attrice-autrice Gemma Messori: 10 minuti estrapolati dallo spettacolo "3X2", monologhi al femminile, ovvero tre monologhi. di venti minuti l'uno, che trattano, rispettivamente, il tema della pazzia, della disoccupazione, e dello stupro. Il monologo centrale sulla disoccupazione è ironico, per stemperare un pochino l'atmosfera che si crea con gli altri, decisamente più "dura". Nella versione originale, lo spettacolo è corredato da musiche e immagini, ed è ballato sul tavolo, con cambi d'abito dietro a un paravento.
Tamara, Artemide, Moreno

Largo agli esperimenti
...  e l'evento diventa la piattaforma che si apre a tutti i generi e alle suggestioni. Nonché agli appuntamenti annunciati dalla "spacciatrice di lezioni", Tamara V. Mussio.



Vincenzo Calò
Molti ospiti sono arrivati da lontano. Torino, Milano, Brescia, Verona, Mantova, Reggio Emilia, Modena, Carrara... Brindisi! . 
Non sono mancati i classici inconvenienti dell'ultimo minuto: qualche inghippo, ed ecco che sistemare la scaletta diventa più complesso di un Sudoku!
E siccome ci piacciono le sorprese, abbiamo chiamato con noi il sindaco di San Possidonio, Rudi Accorsi, presente alla Bastìa, per coinvolgerlo in un saluto.

E così, tra una sorpresa e l'altra... si va al buffet. Che dire? Un pausa ci sta, prima del rush finale.... aspettando tra le esibizioni, anche quella di Vincenzo!

Massimiliano Bellezza e Roberto Baldini
Il pomeriggio è proseguito, alcuni ospiti, per ragioni personali, ci hanno lasciato, ma come si suol dire, "The show must go on".
L'edizione ha visto la partecipazione di tantissimi poeti... c'è voglia, insomma, di espressione "in versi", di toccare e di far toccare le emozioni. Con noi, anche alcune poetesse del Movimento dal Sottosuolo, Valbona Jakova e Valeria Raimondi.

Roberta De Tomi
E in chiusura: la preview della performance-work in progress tratta dal libro Libere di ricominciare di Stefania Cazzagon (Sefer Books), messa in scena da Roberta De Tomi, con la collaborazione di Roberto Baldini. Il tema è la violenza sulle donne, raccontata dalle protagoniste, senza facili edulcorazioni.
In scena anche A proposito di noi, (David and Matthaus Edizioni) di Roberto Baldini, con Roberta e l'amico e collaboratore Enrico Bellini, che ha interpretato il Narratore.

Enzo Carlotti
E sul finale, una speciale new entry. Enzo Carlotti, per noi, semplicemente,  Enzo... Una presenza gioviale: il poeta si è aperto al pubblico in maniera genuina, strappando risate, ma portando anche i suoi versi, letti da alcuni componenti del pubblico. Versi che toccano alcuni sentimenti delicati... insomma, con Enzo, sono sbocciate mille sfumature di emozioni! Words! si è chiuso in modo spensierato, tra foto, saluti, strette di mano. E... tra parole che restano, e quelle che verranno!

Ecco i nomi dei partecipanti (non in ordine di effettiva successione): Selene Pascasi, Roberto Baldini, Roberta De Tomi, Mauro Sighicelli, i Poetineranti, Luigi Golinelli con Henrique, Gemma Messori, Fiorella Carcereri, Elisa Nizzoli, Carmen Togni e il Maestro Paolo Gandolfi, Antonio De Cristofaro, Tamara Vittoria Mussio, Artemide B., Nadia Cavalera, Giovanna Gentilini, Mara Paltrinieri, Francesco Grimandi, Valbona Jakova, Valeria Raimondi, Antimo Pappadia, Simone Turri, Daniela Mecca, Vincenzo Calò, Alessandro Bruciamonti (Sefer Books), Doriano Ghidotti, Moreno, Massimiliano Bellezza, Enzo Carlotti, Valentina Vivoli; i presenti con le loro parole, Rosana Crispim Da Costa, Giancarlo Benzoni, Benedetta Cosmi, Antonella Iaschi, Emiliano Rinaldi, Barbarah Guglielmana. E ancora, sostenitori affezionati sono Enrico Bellini (presente) e Sachi Osti Merizzi (assente) e chi era con noi con il pensiero, come Andrea Garbin.
Con noi c'era anche Mia, Manuela Idee&Accessori. Grazie alla Bastìa per l'ospitalità e al Comune di San Possidonio per il patrocinio.
A tutti, da parte degli organizzatori, Roberta De Tomi e Roberto Baldini, una parola! Grazie! 



Foto di gruppo con alcuni autori e amici!
E alla fine, la foto di gruppo! Sono passate le 22, molti dei partecipanti sono rientrati, e siamo siamo rimasti noi. Un saluto e... alla prossima edizione! 



Nessun commento:

Posta un commento