lunedì 11 agosto 2014

Un'estate di libri: tante storie, un caleidoscopio di parole

 dallo Staff

Un libro per l'estate? No, tanti libri: le proposte sono numerose e noi di Words, dopo una riunione in cui non sono mancate divagazioni di ogni sorta, abbiamo fatto la nostra scelta. Tra storie, trame, generi e personaggi in cerca di lettori e lettrici, vi diamo qualche altro titolo per l'estate, dopo le proposte "Made in Roberto Baldini". Noi, naturalmente vi diamo qualche dritta, ma poi vi invitiamo a spulciare su internet, dove non mancano libri da leggere e autori e autrici tutti da scoprire. Per le novità autunnali... aspettiamo dopo Ferragosto! Nel frattempo, a voi altre scelte per questo agosto 2014!

Clara Sánchez, autrice riconosciuta in tutto il mondo per la sua penna avvolgente, capace di scavalcare le apparenze, ci regala una nuova emozione con  Le cose che sai di me (Garzanti), vincitore del Premio Planeta. Se avete amato Il profumo delle foglie di limone, questo lavoro vi appassionerà. E se amate una storia di "curiose coincidenze", allora è la lettura per voi! 

Se avete voglia di una storia di mistero e verità, ecco Natura morta con briciole (Cavallo di ferro Editore) di Anna Quindlen, giornalista e opinionista americana, autrice blasonata di notevole spessore. Protagonista della vicenda è una fotografa dalla vita "tutta da rifare", che con i suoi scatti costruisce un racconto che trascende le apparenze, all'interno di un vero e proprio romanzo verità.

Avete voglia di emozioni forti, anzi fortissime? Allora, ecco Tu sei il prossimo (Fazi Editore) di Stefano Tura. Un titolo che ne evoca altri intrisi di atmosfere cupe, di tensioni che crescono, nell'attesa di quello che accadrà. Che colore avrà tale accadimento? Sarà rosso-sangue? O blu-notte-senza-stelle? La risposta, a voi, lettori e lettrici...

E dopo la paura, facciamo che una risata vi seppellirà... no, non fisicamente, sia chiaro! Con Non son degno di tre (Longanesi), Jon Rance ci racconta le vicende di un professore poco più che trentenne, alle prese con la notizia della gravidanza della moglie. Un Bridget Jones che porta i pantaloni, ama i cibi spazzatura e i cocktail dai nomi più bizzarri!

Si ride ancora, con Vendetta piccante (Corbaccio),
in cui sentimento, umorismo e spizzichi di commozione si fondono in un mix vincente. Jennifer Probst racconta di una vendetta d'amore... servita come piatto caldo... anzi no, piccante, sulla scia del tema alimentare che, tra reality show, ricette, varie ed eventuali, continua a spopolare anche in forma romanzesca!


Con Il rumore dei tuoi passi (Longanesi), torniamo in Italia, con Valentina D'Urbano, autrice di un lavoro incentrato su un'amicizia che si trasforma in un amore sfaccettato, ma proprio per questo coinvolgente e travolgente. Un amore che si cala in un luogo di "polvere" e che evoca scenari urbani quasi selvaggi.

Si viaggia su due ruote e "all'avventura", invece, con Appeninia  (Neo Edizioni) di Riccardo Finelli. Ma questo libro non è una guida, bensì un vero e proprio racconto che si snoda su 2mila e 300 chilometri e scopre (o riscopre) la montagna del "post", dove si stanno organizzando nuove forme di convivenza sociale e nuovi stili di vita. Un viaggio da vivere e assaporare.

Un altro viaggio lo possiamo compiere con Buongiorno Palestina  (Fazi Editore). Raccogliendo  le voci di ventuno palestinesi, Fiamma Arditi ci restituisce il ritratto fresco e toccante di un popolo. Questo libro ci porta nel cuore dell'attualità, comprensibile solo attraverso un atto di liberazione da cliché e stereotipi che offuscano la percezione della realtà.

E siccome spesso cerchiamo la felicità, ma... che fatica trovarla!, ecco un titolo allettante: La misura della felicità (Nord) Gabrielle Zevin ci propone la classica vicenda del vedovo burbero costretto a rivedere molte delle sue posizioni, grazie all'irruzione nella sua vita di una bimba speciale. Tornando a quello che abbiamo scritto sopra... la felicità è davvero così difficile da trovare?


E volete una storia fantastica.... ma proprio fantastica? L'autrice è Emanuela Valentini, una penna di talento ed estro davvero speciali, il cui cuore batte a Londra (e si vede, anzi si legge!); questo cuore manca alla protagonista di un suo lavoro, che s'intitola, appunto, La bambina senza cuore (Speechless Books - http://speechlessmagazine.altervista.org/pubblicazioni/). Da leggere, per sognare.

Noi abbiamo scelto soltanto alcuni titoli... ora non vi resta che immergervi tra le pagine di un libro, senza tapparvi il naso, ovviamente, quello lo avete fatto magari (e purtroppo) a scuola; ora però scegliete, leggete, viaggiate. Buona lettura!



Nessun commento:

Posta un commento