venerdì 26 settembre 2014

I Poetineranti diventano Associazione Culturale: cresce la voglia di poesia e di eventi

I Poetineranti, al loro
debutto a Words II
di Roberta De Tomi

Hanno debuttato a Words II, lo scorso 13 aprile, a San Possidonio. L'emozione era leggibile nei volti e nelle voci di tutti, ma indubbiamente non accade tutti i giorni di incontrare un gruppo affiatato di poeti che, con passione e determinazione, fanno della parola la loro arma.
Emozioni, storie... I Poetineranti ne hanno in serbo tante, insieme a una novità... ora sono un'Associazione Culturale... e il gioco si fa duro, ma allettante, come ci racconta il Presidente, Roberto Roganti.


Un altro momento della performance
a Words II dei noatri poeti
Roberto, ben ritrovato. "Piccoli-grandi" gruppi
crescono… dacci un po’ di  numeri relativi a I Poetineranti.
Un lavoraccio questo, vediamo di andare per gradi. Siamo nati poco prima di Words II, dove abbiamo esordito; nello stesso tempo ho aperto un gruppo su facebook dove abbiamo fatto convogliare tutti i nostri amici, poi ho recuperato un blog che avevo in “cantina”, con pochissime visite e post poetici relativi a vecchie collaborazioni di quattro componenti del gruppo. Ho assemblato il tutto e ho cominciato a far vivere, non da solo ovviamente, questa nuova esperienza. Il gruppo su Facebook, come hai potuto costatate anche tu, è cresciuto, è diventato chiuso e adesso ci avviamo verso i 900 iscritti. Di riflesso, il blog è andato benone: in poco meno di sei mesi abbiamo inanellato oltre 23mila visite. Ho fatto in modo che chi si fosse avvicinato a noi fosse obbligato a farsi postare le opere sul blog, post che sarebbero poi stati condivisi nel gruppo facebook. Mi spiego meglio: le due realtà lavorano e vivono in simbiosi. Chi fa parte de I Poetineranti non può scrivere le sue opere sul gruppo, ma deve attendere il suo turno di pubblicazione sul blog, che da meno di un mese è diventato un sito con tanto di dominio; tutti gli altri possono fare quello che vogliono. In questo modo io creo i post sul sito e li condivido sul gruppo, e chi vuole leggerli deve per forza passare dal sito. In questo modo, quindi, prendiamo due piccioni con una fava! Chi si avvicina a noi non sono solo poeti o artisti che vivono in zona, ovvero nel modenese: “tra i nostri”, infatti, annoveriamo anche persone che risiedono a centinaia di chilometri di distanza; persone che credono nel nostro progetto, che sanno insomma che la rete non è solo facebook, e che fuori dai social network c’è un mondo più vasto. Dal canto nostro, noi vorremmo offrire anche supporto in ogni settore, e aiuti concreti per "fare o disfare"… ed eventualmente proporre presentazioni di libri dei nostri associati o creare eventi con loro, sia nella nostra zona di residenza, che altrove…

E sul fronte degli eventi, a che punto siamo?


Come organizzatori siamo ancora acerbi, ma abbiamo “sul groppone” un bel fardello di eventi, considerando che siamo un gruppo appena nato!
Di seguito, ve li elenco:
13 Aprile San Possidonio Words II, Not Facts Only Words (Iacoli, Reverberi, Simoni, Ispani, Roganti)
24 Aprile Mami Pizza & Drink Sassuolo (Reverberi, Keller, Simoni, Ispani, Roganti)
17 Maggio (Notte Bianca) Poetic Hours al BAR 822 Café (Reverberi, Ferrari, Simoni, Ispani, Roganti)
18 Maggio Luca Ispani a Ravarino, Le note incontrano i versi
21 Maggio Osteria dei Sognatori (reverberi, keller, simoni, Ferrari, roganti)
22 Maggio Castelnuovo Rangone Rock n'Porck (Reverberi, Ispani, Roganti)
1 Giugno a Polinago (Ispani, Gualmini, T.Castagni)
6 Giugno II Festival della Cultura a Pazzano(Ispani vs Ferrari)
7 Giugno II Festival della Cultura a Serramazzoni (reverberi, keller, simoni, ispani, roganti, tree of noise)
10 Giungo alla Terrazza de L'altro ConTatto a Modena (Reverberi, keller, Iaspani, Simoni, Roganti)
28 Giugno Festa di Santa Rita dell'Oca di Gombola, Luca Roberto Giorgio, con annessa intervista in diretta trasmessa per E...state in Appennino
7 Luglio Sagra di Bruino a Medolla (Reverberi, Artemide B., Roganti) al Bar Via Roma
2 Agosto a Pompeano (Ferrari, Ispani, Roganti, Gualmini) al castello
15 Agosto al MillyBar (Parco Ferrari) Ispani vs Roganti
27 Settembre in Piazza Matteotti contro il disagio psichico (roganti, ispani)

E considerate che per colpa di questa estate ballerina ci sono pure saltati un sacco di altre uscite…

Ancora, uno scatto da Words II
Di recente vi siete costituiti in associazione culturale. Con quali obiettivi e finalità?
Adesso le cose cambiano, il giochino è nel cassetto, stiamo diventando grandi e si comincia a fare sul serio. Innanzi tutto iscrizione obbligatoria, quattro tipi di tessere: i Soci Fondatori (noi), i Soci Ordinari (quelli che parteciperanno assiduamente), i Soci Sostenitori (i saltuari e coloro che vivono lontano o coloro che credono in noi e sono disposti a fare un’offerta), i Soci Ad Honorem; tessera gratuita per le Associazioni con cui collaboreremo.
Gli obiettivi e finalità? Passare alla storia ovviamente e diventare straricchi….! Scherzo… beh, non è semplice, di sicuro proseguire con quello che abbiamo fatto finora, aumentando il giro e affinandolo, poi le cose non sono programmabili, ma vengono cammin facendo, le idee nascono con gli eventi, ne abbiamo già qualcuno “in caldo”, ma per scaramanzia non ne parliamo. Diciamo che chi vorrà avere informazioni su di noi, ha due alternative, seguirci in rete, facebook e sito…

Che cosa ha significato per voi compiere questo passo e perché avete voluto costituirvi in associazione?
Nessun significato in particolare, solo che da molte parti, burocraticamente parlando, vieni preso più in considerazione se fai parte di un organo associativo. Rispetto a un gruppetto di amici, l’aggregazione legale dà più credito in termini di fiducia.

C’è un evento, un progetto preciso che vorreste concretizzare o, piuttosto, avete in mente una serie di iniziative? Di che tipo e a quali ambiti, in particolare (libri, mostre, eventi, ect...)?
Mica facile rispondere! Vediamo, per l’editoria ci appoggiamo a editori online, ma noi siamo in grado di condurre l’autore fino alla pubblicazioni. Ai nostri soci offriamo di correggere, impaginare e successivamente presentare l’opera. Mostre sono in fase di valutazione ma ci proveremo; festival è una parola grossa, per adesso ci accontenteremo di aiutare chi già li organizza, piuttosto è nelle nostre corde qualche concorso, ancora da scremare e amalgamare, ma in linea di massima, la mia perversa idea, un concorso diverso da quelli fatti finora…

Ci sono tematiche/argomenti su cui intendete sviluppare le vostre iniziative, ad es. la sensibilizzazione sociale, o vi aprite a situazioni diverse?
Le tematiche in poesia sono tante, io cerco di solito di evitare argomenti politici, religiosi e sportivi perché fanno litigare, ma come sappiamo, in poesia tutto è lecito… In questi giorni ci stiamo avvicinando alla Poetic Therapy grazie ad alcune iniziative a cui siamo stati invitati, ma in futuro certamente ci rivolgeremo più a un pubblico povero e indifeso, piuttosto che a salotti elitari, passando da chi soffre a chi ha fatto soffrire, da chi non vede più uno sbocco a chi crede di essere Napoleone, da chi usa ed abusa, a chi rifiuta anche la vita.
Nei nostri testi mettiamo la sofferenza e la gioia, nostra e degli altri, le nostre parole vorrebbero essere di conforto per chi non ne ha più.

La vostra associazione è aperta a poeti, ma non solo. Chi può iscriversi e cosa deve fare?

Da noi può venire chiunque, chiunque si identifichi nel nostro progetto, leggibile nello statuto sul nostro sito: www.poetineranti.it. Chi vuole iscriversi deve inviarci una mail con domanda di iscrizione a info@poetineranti.it con le motivazioni che lo hanno spinto a noi. Noi valuteremo la domanda, manderemo sempre una mail di accettazione o rifiuto, se di accettazione verranno fatte alcune logiche richieste… Poi, a pagamento effettuato della quota, invieremo la tessera.

Parlando di libri: avete dei progetti mirati?
Per ora pensiamo alla seconda antologia de I Poetineranti, che sarà più ricca della prima e che forse avrà formati strani (sorpresa!). Inoltre, qualcuno di noi ha già in programma delle pubblicazioni singole, che verranno corrette e preparate dai poetineranti che sono più ferrati in materia di editing e correzione bozze. In seguito, organizzeremo le varie presentazioni e pubblicizzeremo in rete questi incontri. In cantiere c’è la creazione di ebook gratuiti da distribuire in rete; a questa iniziativa potranno partecipare tutti, anche coloro che non sono iscritti alla nostra associazione.

Roberta: E… in bocca al lupo alla nuova Associazione!

Roberto: E un grazie a te con la speranza di ritrovarci qui per un’altra intervista fra un anno.

Nessun commento:

Posta un commento