sabato 29 novembre 2014

Cristiano De André live per Telethon, lunedì 1° dicembre a Milano

dallo Staff

Cristiano De André live, per Telethon: il suo "Via dell'amore vicendevole - Tour Live 2014" approderà lunedì 1° dicembre, alle 21, all'Auditorium di Milano.  L'evento è organizzato dal Gruppo BNP Paribas. Il ricavato sarà devoluto alla fondazione Telethon. I biglietti sono in vendita presso le Agenzie BNL di Milano e presso l’Auditorium (tel. 02/83389401-2-3).

Anime gemelle - #iraccontidifiorella

di Fiorella Carcereri

Quando lo vidi, riconobbi nei suoi occhi la chiarezza del cielo azzurro e seppi immediatamente che era lui.  In qualche modo, sapevo che ci saremmo incontrati. Da tempo percepivo il profondo desiderio di un viaggio in Canada, il desiderio di partecipare a questo particolare itinerario, in questo particolare periodo.

Oltre trenta autori e artisti pronti per "25 Parole di Donna", domani.

dallo Staff

Saranno componimenti poetici, ma anche monologhi, racconti tra il serio e il faceto (ma sempre mirati a un obiettivo di sensibilizzazione). Oltre trenta autori e artisti da tutta Italia sono pronti ad andare in scena, domani, ovvero domenica 30 novembre, dalle 14.30 alle 19 circa, a "25 Parole di Donna - Performance, Arte & Colore contro la violenza di genere" al Centro "La Bastìa" di San Possidonio (Modena). Sarà presente un momento informativo con Gianna Morselli dell'Associazione VivereDonna Onlus di Carpi. Un evento per riflettere, ma anche per aggregarsi, cogliendo l'occasione di condividere scrittura e lettura in maniera attiva e creativa. Le performance verranno accompagnate da musica composta per l'occasione da Ingrid Baraldi, mentre artisti visivi in scena saranno Marzia Maria Braglia (che proporrà alcune sue poesie) e Doriano Ghidotti. Il regista Guido Casoni filmerà l'evento, patrocinato dall'Unione Comune Modenesi Area Nord e dal Comune di San Possidonio. Di seguito elenchiamo i partecipanti.

sabato 22 novembre 2014

"Amore oltre" - #iraccontidifiorella


di Fiorella Carcereri

Mi sento smarrita.
Stare seduta qui e dire che mi sento bene sarebbe una bugia, e non mi piace mentire, a meno che io non abbia una buona ragione per farlo. Non mi definirei una persona buona, ci sono tratti del mio carattere che vorrei fossero diversi, ma non è così. Ho molti difetti e faccio di tutto per diventare una persona migliore. Una persona che, un giorno, guardandosi alle spalle, possa essere fiera di se stessa. Ma se guardo indietro ora, posso dire di non aver vissuto affatto.


mercoledì 19 novembre 2014

Ingrid Johansson: la "Dottoressa degli Scandali" intervistata da Roberto Baldini

di Roberto Baldini

Sfrontata, per niente scientifica (almeno ne il Manuale del sesso Per lui, per lei, senza taboo, HOW2 Edizioni), libera. Ma anche, spontanea e misteriosa, generosa e sfuggente... fino a un certo punto. Già perché la Dr.ssa Ingrid Johansson ha ceduto. No, non l'ho corteggiata... semplicemente ha accettato di essere intervistata da me. E cosa ho scoperto? http://scrivoleggo.blogspot.it/2014/11/intervista-alla-dottoressa-ingrid.html

lunedì 17 novembre 2014

Gli Spaccia Lezioni e il Comune di Mairano per Genova: un'asta benefica online, a sostegno degli alluvionati

dallo Staff

La cultura scende in campo a sostegno dei genovesi colpiti dalle alluvioni, e lo fa attraverso un'asta benefica online promossa e organizzata dall'Associazione Culturale "Gli Spaccia Lezioni", con il patrocinio del Comune di Mairano e in collaborazione con lo scrittore genovese Lorenzo Carbone. L'asta si è aperta oggi e proseguirà nelle prossime settimane.
Info: glispaccialezioni.wordpress.com

domenica 16 novembre 2014

Premiazione del Contest "La mia seduzione": una serata da ricordare

Dario Abate, direttore di HOW2 edizioni
e Manuela Paltrinieri, vincitrice del Contest
dallo Staff

Venerdì 14 novembre, presso la sede di HOW2 Edizioni, a Milano,  si sono svolte le premiazioni del Contest for Words - La mia seduzione. Erano presenti Manuela Paltrinieri,  Antonella Cavallo, Sonja Radaelli, Manuel Alberto Finzi. Non sono potuti essere presenti, Elena Mandolini (aka Malinca) e Fabrizio Bonati, ma l'incontro è stata un'occasione per leggere i racconti,  tra un pasticcino e un brindisi (molto dulcis in fundo).

venerdì 14 novembre 2014

Bugia d'amore - #iraccontidifiorella

di Fiorella Carcereri

Non è stato facile fissare questo incontro. Per ottenerlo ho dovuto mentire sulla mia identità. Mi aspetta nella hall dell’albergo. Mentre mi avvicino perdo tutta la baldanza che mi ha fatta arrivare fino a qui. Vorrei tornare indietro ma è troppo tardi: mi ha vista……

"L'enfasi eccessiva" di Aldo Boraschi, una donna, un giallo, il mistero

di Roberto Baldini

Un libro scritto con la semplicità capace di raccontare una storia che arriva a tutti. Dialoghi che "tagliano", ritmo che non snerva, che coinvolge il lettore, catapultato tra le pagine del libro. L'enfasi eccessiva (Rupe Mutevole Edizioni) di Aldo Boraschi è un giallo da non perdere. Al centro della vicenda, la morte di una donna, secondo fonti ufficiali, per cause naturali.
Ma nella mente del protagonista sorge un tarlo. Molte cose non tornano. Troppe cose.

giovedì 13 novembre 2014

Un libro Taschen per celebrare i 75 anni della Marvel

dallo Staff

Casa Marvel compie 75 anni e Taschen la omaggia dando alle stampe: 75 Years of Marvel comics: from the Golden Age to the silver Screen. Si tratta di un volume disponibile anche per i lettori italiani. Oltre 700 pagine, più di duemila immagini, anche rare, e uno sguardo aperto non solo ai personaggi più noti, ma anche agli ideatori degli stessi.

mercoledì 12 novembre 2014

Francesca Candida e quel legame indissolubile tra la vita e la poesia

Francesca Candida, autrice de
"La casa dei sogni"
(Rupe Mutevole Edizioni)
di Roberto Baldini

Dove comincia la vita? Dove la poesia? O vita e poesia si pongono in una soluzione di continuità? Per Francesca Candida, autrice de La casa dei sogni (Rupe Mutevole Edizioni) i due termini sono correlati, al punto che per conoscerla davvero, occorre leggere la sua poesia. Un libro veramente aperto su un'anima,  che vibra della eco poetica, intrisa di sentimenti che scaturiscono a partire dal ricordo di una casa in cui l'autrice ha vissuto. Da lì, i versi, proiezioni di un Io che non si lascia catturare dalle reti dell'apparenza. Ecco l'intervista all'autrice.

"Hollywood in The 30S", un omaggio alla Tinseltown

dallo Staff

L'edizione tedesca ha ricevuto diversi riconoscimenti. Hollywood in The 30S (Taschen) approda anche in Italia, mantenendo gli intenti con cui è nata: rendere omaggio all'età dorata della Tinseltown (città degli orpelli, com'è definita Hollywood) . Un omaggio riuscito grazie alla collaborazione tra due professionisti di alto livello: l’illustratore Robert Nippoldt e il critico cinematografico Daniel Kothenschulte.

martedì 11 novembre 2014

"All Out - Pronti a tutto", Lyra Teatro porta in scena al Teatro Caboto un'opera al vetriolo

All out, in scena al Teatro Caboto di Milano
dal 19 al 30 novembre
di Lola Words

Ritmo incalzante, come i colpi di scena che si succedono sul palco del Teatro Caboto di Milano: All Out - Pronti a tutto è un'opera al vetriolo del drammaturgo statunitense John Rester Zodrow in scena dal 19 al 30 novembre. Una storia agrodolce, portata in scena dal cast di Lyra Teatro, compagnia milanese diretta magistralmente da Laura Tanzi e Demetrio Triglia.

Davide Cavazza: con "La gabbia", la ricerca della verità e dei valori, oltre le manipolazioni

Davide Cavazza, autore de "La gabbia"
di Roberta De Tomi

Un esordio nato come tappa matura di un percorso che include l'esperienza ad Amnesty International. L'esperienza, i valori, le passioni di Davide Cavazza confluiscono ne La gabbia (Leone Editore), romanzo d'esordio che intreccia politica e situazioni private, mettendone in rilievo le intime e ardite connessioni. L'autore ci racconta questo libro, che si colloca nel cuore dell'attualità, ma anche della crisi di valori che sta interessando il nostro paese (e la nostra società). Ecco cosa ci rivela.

domenica 9 novembre 2014

"Contest for Words - La mia seduzione", un incontro con i vincitori

dallo Staff

L'incontro avverrà in sede privata, ma è fissato per venerdì 14 Novembre, intorno alle 19: i "magnifici sei" della graduatoria del Contest for Words - La mia seduzione incontreranno lo staff di HOW2 Edizioni. Sarà un'occasione di conoscenza, ma anche di premiazione della vincitrice, Manuela Paltrinieri che, a quanto pare, è già al lavoro sul titolo HOW2 da lei scelto. Ovviamente, sempre sul tema. E non mancherà la foto di gruppo, insieme a momenti in cui si parlerà di seduzione. E di libri... et alia!

sabato 8 novembre 2014

"Sognando di vivere a trecento all'ora su una macchinina a pedali", i sogni, gli ossimori, la musica, la parola di Enrico Nascimbeni

Da sinistra: Marani, Baldini e
Nascimbeni a Le Trottoir
di Roberta De Tomi

Il sogno: un leit-motiv, un'ossessione, una parola che ricorre, l'espressione di un'impossibilità, di un'impasse, al confine con l'illusione, ma a differenza di quest'ultima, traboccante di vita che non sa definirsi, cadendo però così nelle reti delle definizioni. La poesia di Enrico Nascimbeni, cantautore e giornalista, è ossimoro, musica, quotidiano che anela al sacro, incrocio di profano. C'è spazio talvolta per attimi d blasfemia (per Vasco gli attimi erano di nostalgia!), per le patatine fritte, per "le onde di Coca-Cola", per Milano. E c'è spazio per la parola, prismatica, camaleontica, che la voce della poeta e attrice Rosanna Marani ha saputo evocare, scavando nel sentimento, oltre la semantica.
I componimenti di Sognando di vivere a trecento all'ora su una macchinina a pedali (Rupe Mutevole Edizioni), sono stati letti così, giovedì 6 novembre, a Le Trottoir alla Darsena, storico locale di Milano. E dall'autore, introdotto dall'organizzatore dell'evento e curatore della prefazione, Roberto Baldini, sono stati presentati con la sincerità del poeta che risponde all'urgenza dello scrivere. In maniera poetica, consapevole e musicale. Essenziale, ma ricercata, come emerge dalla lettura del libro.

Agli antipodi - #iraccontidifiorella

di Fiorella Carcereri

Credo ancora all’amore, ma sono stata tradita da questo sentimento così tante volte che non sono più certa di averne ben compreso l’essenza. Forse, mi aspetto troppo. Sono divorziata e mi sono risposata con un uomo che dice di amarmi. Nonostante ciò, mi ha tradita parecchie volte e non è stato per niente piacevole. Ma ho deciso di accettare il mio destino e di restare con quest’uomo.

martedì 4 novembre 2014

Sulle tracce della dottoressa Johansson: il "Manuale del sesso - Per lui e per lei, senza taboo".

di Lola Words

Nuova cover, nuovo titolo, ma la Dottoressa è sempre lei, Ingrid Johansson. Messi da parte i colori estivi, HOW2 Edizioni sceglie il rosso, colore hot per antonomasia, per questo libro. Sempre XXX è, ma il titolo è Manuale del sesso - Per lui e per lei, senza taboo. A quanto pare la Dottoressa resta trincerata nel suo alone di mistero. Chi è, chi non è... Nemmeno l'editore, Dario Abate e il suo staff si sbilanciano. Anche se una cosa è certa: la Dottoressa è un'acerrima nemica dei taboo.
Curiosi, perché il libro è davvero un (piccolo?) caso editoriale... con dei precedenti, sicuro, ma questo è "a parte". E la dottoressina pizzica e lo fa bene...

"Anime assassine - Anche tu te ne andrai", un libro di Diego Collaveri per portare un sorriso in Etiopia, contro la povertà

dallo Staff

Un libro che strappa un sorriso, insieme a un messaggio solidale, frutto di un impegno contro la povertà e a favore dell'attività dell'associazione "Centro aiuti per l'Etiopia".
Si tratta di Anche tu te ne andrai, della serie Anime dannate, che vede protagonista l'ispettore Quetti, nato dalla poliedrica mente dello scrittore, o sarebbe meglio dire, artista, Diego Collaveri.
Per acquistare il libro, dando il vostro contribuito alla causa sposata da Diego
http://www.amazon.it/Anime-Assassine-andrai-Diego-Collaveri-ebook/dp/B00OOBE0T8/ref=sr_1_5?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1413786023&sr=1-5

lunedì 3 novembre 2014

"Quel colore delle foglie in autunno (quando stanno per cadere)": Marco Valenti racconta "i pieni e i vuoti delle parole"

di Roberta De Tomi

Quattordici racconti, quattordici diverse modalità narrative unite dal denominatore comune della parola. Parola come comunicazione, eccesso di parole che spesso sfociano nel vuoto. Semantiche che si annullano o che si ritrovano in un elemento che diventa un catalizzatore di comunicazione. L'esempio della fresia è lampante. Ma c'è anche la parola che si esplica nell'omertà che produce sensi di colpa. E, ancora, il silenzio e un senso di caducità. Quel colore delle fogli in autunno (quando stanno per cadere) esprime e sviluppa in maniera esaustiva la vision dell'autore, Marco Valenti. Le situazioni umane, raccontate con forte attenzione ai dettagli e con una penna capace di penetrare gli anfratti dell'anima, sono diverse e credibili. La linea è quella di una scrittura classica, tesa tra realismo e simbolismo, a tratti elevata, a tratti, invece, connessa a un filone quotidiano che ci riporta alla letteratura di Vasco Pratolini, autore attento al quotidiano nella sua declinazione più popolare.

domenica 2 novembre 2014

"Il giovane Holden": J.D. Salinger, un autore per libro grande ben più di "un sacco e una sporta"

di Roberta De Tomi

Ci sono libri imperdibili per definizione. Il giovane Holden è uno di questi. Tra i banchi del "mio" liceo non è mai circolato questo romanzo di formazione, nemmeno se n’è parlato -anche solo accennato-, aprendo magari uno spiraglio tra la lettura di una poesia di Leopardi e un brano di Verga – e alcuni dei miei amici non riuscivano a capire cosa fossero “sti lupini”!-. A distanza di anni, l’ho preso in mano e le vicende di Holden Caulfield mi hanno subito catturata in un magico cerchio.

sabato 1 novembre 2014

Gli anni del "tutto è possibile" di Fiorella Carcereri #iraccontidifiorella

di Fiorella Carcereri

Erano gli anni della mia adolescenza, della scoperta di me stessa, dei tanti irrealizzabili progetti per il futuro.Gli anni in cui tutto pareva bello e possibile, ma ancora non sapevo che non tutto ciò che è bello e desiderabile è possibile.
Sono l’euforia, l’intraprendenza, a volte il “delirio di onnipotenza” della giovinezza a farcelo credere e questo è uno degli inganni più crudeli che il destino possa ordire ai danni di un adolescente.