sabato 8 novembre 2014

Agli antipodi - #iraccontidifiorella

di Fiorella Carcereri

Credo ancora all’amore, ma sono stata tradita da questo sentimento così tante volte che non sono più certa di averne ben compreso l’essenza. Forse, mi aspetto troppo. Sono divorziata e mi sono risposata con un uomo che dice di amarmi. Nonostante ciò, mi ha tradita parecchie volte e non è stato per niente piacevole. Ma ho deciso di accettare il mio destino e di restare con quest’uomo.


(Una canzone per questo racconto: Quello che le donne non dicono, Fiorella Mannoia, ascolta cliccando qua e, intanto, leggi)

Ho paura di lasciarlo non perché questo mi farebbe soffrire, bensì perché la cosa metterebbe nuovamente in subbuglio la mia vita. In tutte le questioni materiali, sono una donna coraggiosa. In amore, invece, sono codarda e debole.
Dicevo poc'anzi che non sono certa di aver ben compreso l’essenza dell’amore. L’amore tra un genitore e un figlio è esattamente ciò ci si aspetta ed è perfettamente comprensibile. Amo teneramente la mia bambina, i suoi piedi, le sue labbra, le sue guance. La abbraccio e la bacio e mi sacrifico per lei senza problemi perché il mio cuore è ampiamente ricompensato ogni volta che mi sorride. Suo padre, mio marito, è un’altra storia.
Che cos’è, in sostanza, l’amore fra un uomo ed una donna? Vedendo e leggendo le storie romantiche, penso che, forse, queste sono soltanto delle favole inventate dalla donne per sentirsi meglio.
Ci sono uomini che amano le loro donne e le proteggono. Sono compagni ideali, che antepongono la felicità della compagna alla loro, che sono attenti e partecipi alla vita dei loro figli? O la legge che vale per gli uomini è dettata sempre e solo dai loro desideri del momento?
Mi chiedo insistentemente se il principe dal cavallo bianco sia una realtà o un mito.
Ci sono uomini che ti sentono, ti vedono e si concentrano sulla tua felicità. Uomini per i quali non sei un semplice accessorio nella loro vita. Questi uomini non sono egoisti e cederebbero volentieri un posto ad un’anziana sull’autobus. In questi casi, il principe è realtà.
Tuttavia, il matrimonio e la convivenza in generale, nella maggior parte dei casi, sono duri per le donne e l’unico vero amore è quello che nutriamo per i nostri figli. Dai nostri compagni, raramente abbracci o baci, fosse anche per dimostrare un po’ affetto. E, se lui sarà di cattivo umore, non cederà il suo posto all’anziana signora sull’autobus. In fin dei conti, è il suo posto, e ha dovuto aspettare ore per averlo! Comportamento decisamente poco principesco…
Il rapporto tra un uomo ed una donna è il più delle volte problematico, quando non è traumatico o tragico. La donna deve dare molto e non ottiene, in cambio, che tanti dispiaceri misti a piccolissimi momenti d’amore. Mi capita sempre più spesso di pensare che l’amore duri una stagione, una breve stagione. Un uomo è in grado di amare una donna solo per alcuni mesi, poi il suo sentimento scema rapidamente fino a scomparire. Mentre il cuore delle donne sembra contenere l’eternità. Uomini e donne sono agli antipodi in tal senso.

Nessun commento:

Posta un commento