giovedì 29 gennaio 2015

Novità in libreria: "Il castello nero" di Gaston Leroux (Galaad Edizioni)

dallo Staff

Autore prolifico, vissuto a cavallo di due secoli, Gaston Leroux è edito da Galaad Edizioni con Il castello nero, opera in bilico tra horror, romanzo picaresco, feuilleton, storia d'investigazione.
Gli ingredienti ci sono davvero tutti e s'innestano all'interno di una trama ben congegnata che vede in azione Rouletabille, l'intrepido ma romantico reporter-detective protagonista di una rocambolesca vicenda.
Nel libro la tensione narrativa si regge sull'acuta ironia di uno scrittore, ricco di inventiva che ha saputo lasciare un segno nella letteratura del primo Novecento. Il castello nero conferma il talento di questa penna sagace e abile intessitrice di trame mistery. 


Nel contesto della Prima Guerra Mondiale,  in uno scenario da "Mille e una notte", Rouletabille attraversa la Bulgaria e la Turchia per salvare la bellissima Ivana dalle grinfie di Gaulow, spietato signore del Castello Nero. Il giovane reporter-detective – forse la creatura più fortunata scaturita dall'inventiva prolifica di Leroux – veste in questo romanzo i panni di un romantico paladino d’amore, che non ha perso nulla della sua risaputa sagacia. Quarto capitolo del ciclo inaugurato dal Mistero della camera gialla, Il castello nero è un mix di racconto dell’orrore, storia di investigazione, romanzo picaresco, delizioso feuilleton. L'acuta ironia dell'autore funge da collante per gli elementi che compongono l'eccentrico e brioso congegno narrativo; congegno che fonde gusto per il patetico e ispirazione poliziesca, sentimentalismo ed effetti da grand-guignol.

L'autore: Gaston Leroux

Nacque a Parigi nel 1868 da una ricca famiglia borghese. In giovane età dilapidò al gioco un milione di franchi, frutto di un'eredità, per poi laurearsi in Giurisprudenza ed esercitare in seguito la professione di avvocato per un breve periodo. La sua vocazione per la scrittura emerse, prepotente, quando divenne una firma assai nota del giornalismo francese; nel 1907 conquistò la ribalta letteraria con la pubblicazione a puntate del Mistero della camera gialla, capolavoro del mistery, primo titolo del ciclo dedicato al reporter-investigatore Rouletabille. Amato dai surrealisti francesi e influenzato da autori del calibro di Sue, Conan Doyle, Poe e Stevenson, Leroux scrisse in tutto 34 romanzi. Negli anni Venti diede vita a un nuovo ciclo, questa volta incentrato sulla figura di un criminale, Chéri-Bibi, recluso ingiustamente e poi evaso di prigione. Tra i titoli isolati, imprescindibile è Il fantasma dell’opera (1910), oggi considerato un classico della letteratura fantastica. Dopo una vita avventurosa, Gaston Leroux morì a Nizza, popolarissimo e di nuovo ricco, nel 1927.


Scheda tecnica del libro

Il castello nero
Gaston Leroux
Casa Editrice: Galaad Edizioni
Collana: Avalon
Pagine: 472
Prezzo: € 16,00
ISBN: 8898722230

Nessun commento:

Posta un commento