giovedì 30 aprile 2015

"Ti piacciono i film horror?": l'orrore scorre tra le pagine dell'a-book di Daniele Corradi.

Daniele Corradi, autore di "Ti piacciono
i film  horror" ha decisamente
molte cose da dire :-) 
di Roberta De Tomi
Non aprite quel... libro! No, ma cosa dico? Apritelo: vi si dischiuderà il mondo di celluloide orrorifica. Ti piacciono i film horror? non è un prontuario storico e nemmeno si struttura in maniera tradizionale. Daniele Corradi, insegnante "letterato" con il pallino della morfosintassi, direttore editoriale, musicista e ora, con questo romanzo, autore e illustratore, è un fiume in piena. E questa intervista lo dimostra. Con lui scopriamo anche che questo romanzo si chiama a-book. Il primo dell Storia! E poi parleremo di Wes Craven. Tobe Hooper, Sam Reimi... e leggete qua!

lunedì 27 aprile 2015

#25HUBBLE, "EXPANDING UNIVERSE", immagini dallo spazio in un volume TASCHEN

di Roberta De Tomi

Correva il 1990 quando sullo space shuttle Discovery venne lanciato. E 25 anni dopo, il telescopio Hubble diventa protagonista di "EXPANDING UNIVERSE. PHOTOGRAPHS FROM THE HUBBLE SPACE TELESCOPE". Il volume, edito da TASCHEN, propone immagini mozzafiato, tutte da sfogliare per scoprire le meraviglie dello spazio.

L'intervista: Vincenzo Calò racconta del suo "stare allerta per non scusarsi per il sonno di una Cultura, senza capo, né coda"

Vincenzo Calò, autore de
"In un bene impacchettato
male"
di Roberta De Tomi

La parola come fonte primigenia di Poesia e Bellezza? Come ripristino di valori intellettuali che stanno affogando nell'omologazione e nella levigazione volta alla semplificazione? Vincenzo Calò va oltre. Distoglie i significati di certi termini, ha uno sguardo fisso sul presente... ma soprattutto nella parola trova una dimensione di sincerità che gli consente l'espressione di io poetico vero; ma non per questo, si tratta di un io semplice, anzi.  Dopo la recensione alla sua raccolta poetica, In un bene impacchettato male (leggi qui), l'intervista a questo autore che si distingue. Da leggere, soprattutto se si cerca l'emozione correlata a una parola mai banalizzata.

sabato 25 aprile 2015

Falsa partenza - #iRaccontidiFiorella

Immagine grafica: Roberta De Tomi
di Fiorella Carcereri

Dopo la dolorosa separazione da mio marito, che mi era costata un anno di depressione, non mi sentivo ancora pronta per un nuovo legame. Da qualche mese, tuttavia, frequentavo Federico, anche lui separato come me. Non gli avevo mai permesso di oltrepassare i paletti dell’amicizia. Anzi, più che di paletti, si trattava di un muro, una specie di impenetrabile Muraglia Cinese che avevo edificato intorno a me.
Avevamo preso l’abitudine di cenare a casa mia, il sabato.


giovedì 23 aprile 2015

Giornata mondiale del libro... #ioleggoperchè, insieme a Words!

da Words!

#ioleggoperchè... ditecelo voi!
Oggi è la giornata mondiale del libro. Non vogliamo aggiungere troppo, se non inoltrare un invito a tutti: aprite un libro e perdetevi tra le sue pagine. Intanto cogliamo l'occasione per citare alcuni brani tratti dai lavori dei nostri collaboratori. Buona lettura!

mercoledì 22 aprile 2015

"Stelle cadenti" che si accendono al ritmo del Gruppo Led, giunto al quindicesimo anno di attività. E il musical è "inedito".

di Roberta De Tomi

Quindici anni e, come si suol dire, non sentirli: nemmeno il terremoto del maggio 2012 li ha fermati, segno che "the show must go on". E l'entusiasmo, la bravura, la voglia di fare, alla fine premiano sempre. Come nel caso di Stelle cadenti: il musical, andato in scena sabato 18 e domenica 19 aprile al Teatro Auditorium di Poggio Rusco (Mantova) conferma la freschezza, l’entusiasmo e la passione del Gruppo Led. Formazione che ha portato in scena uno show basato, per la prima volta nella storia del Led, su un copione inedito. Il risultato? Più che buono... e lo spettacolo si accende!



martedì 21 aprile 2015

Il basilico raccolto all'alba, un romanzo erotico còlto e fuori dagli schemi, per Eugènie Gènin

di Roberta De Tomi

Quando ti accosti a un erotico, in un momento di boom al limite della saturazione del genere, il dubbio ti sfiora. In realtà, ciò avviene ogni volta che un genere diventa di moda, generando replicanti non sempre all'altezza delle attese. Poi, leggi Il basilico raccolto all’alba (Milena Edizioni) e ti rendi conto che ci sono voci fuori dal coro che riescono a trasportati su un’altra dimensione, pur restando saldamente ancorate al genere cui il romanzo appartiene.  Dopo l'intervista all'autrice, Eugènie Gènin (per leggerla, clicca qui), ecco la recensione de Il basilico raccolto all'alba.

lunedì 20 aprile 2015

E' in libreria "La sentinella", il nuovo romanzo di Claudio Vergnani, tra distopia e cannibalismo

di Roberta De Tomi

"Volevo provare a proporre qualcosa che, sia nella trama sia nell’ambientazione sia nei personaggi, non avesse modelli preconfezionati. Il che sappiamo non essere garanzia di qualità, ma intanto volevo che non ci fossero precedenti". Lo dichiara Claudio Vergnani, autore con la a maiuscola, in libreria con La sentinella (Gargoyle).
Dopo i vampiri e gli zombi, "raccontati" in modo estremamente personale nei precedenti lavori editi da Gargoyle, Vergnani pone al centro della propria narrazione il cannibalismo, confermando di essere un autore che ama cercare nuovi cimenti nella scrittura, evitando affossamenti clichettari "di comodo".  


sabato 18 aprile 2015

Il ricercatore - #iRaccontidiFiorella

Immagine di Roberta D.T.
di Fiorella Carcereri

 Non sono mai stata una fanatica delle feste, poco importa se di compleanno, Halloween o Capodanno. Anzi, al contrario, gli orsi sono più mondani di me. Ma ho voluto fare uno strappo alla regola.
Emma, la mia vicina di casa, ha un cugino emigrato in Australia che, a dir suo, è così carino e brillante, anzi mitico sembrerebbe.


venerdì 17 aprile 2015

"La bussola d'oro": un capolavoro fantasy di Philip Pullman, per riflettere, viaggiare e sognare

di Roberta De Tomi

Quando si leggono le considerazioni critiche sul Fantasy (che sia quello tradizionale, che sia urban, o che abbia altre declinazioni, non importa) restiamo sempre perplessi a causa delle etichette apposte a questo genere, considerato solitamente di serie B rispetto alla narrativa mainstream. Il discorso vale per tutta la narrativa di genere, da sempre considerata in un certo senso "figlia di un dio minore". Ma poi, leggi romanzi come La bussola d'oro, primo libro di "Queste oscure materie", trilogia nata dalla penna di Philip Pullman, e le etichette sbiadiscono per fare spazio a un universo letterario straordinario tutto da scoprire e in bilico tra le emozioni e le suggestioni.

giovedì 16 aprile 2015

Ecco dove potete trovare i tre racconti vincitori del Contest for Words "A proposito di noi"

di Roberta De Tomi

Sono stati pubblicati i tre racconti vincitori del Contest for Words "A proposito di noi".
Li potete leggere sul sito della scrittrice e blogger Connie Furnari, che insieme a Sachi Osti Merizzi e Roberto Baldini, hanno costituito la giuria del Contest. 
La Bella e la Bestia
di Ingrid Johansson (prima classificata), La festa del coltello di Amanda Martini  (seconda classificata) e A proposito di noi di Rossanna Lozzio (terzo posto) li trovi qui: http://conniefurnari.blogspot.it/2015/04/contest-proposito-di-noi-racconti.html

mercoledì 15 aprile 2015

Tre autori, tre penne diverse tracciano il ritratto di un'epoca ne "Il molino a vento e altre prose"

da Words!

Gabriel Mirò, Benito Peréz Galdós, Vicente Blasco Ibáñez: tre autori, tre stili e visioni differenti che, insieme, tracciano il quadro della Spagna letteraria alla vigilia della guerra civile. I loro scritti sono raccolti nel libro Il molino a vento e altre prose (Galaad Edizioni). Un interessante viaggio tra parole e atmosfere, fino a questo momento poco conosciute, tutte da scoprire.   


martedì 14 aprile 2015

Con "Cinquanta sfumature di grigio", per E.L. James, non è soltanto "question of lust"

di Roberta De Tomi

Non credevo che mi sarei trovata a recensire il primo capitolo (e prossimamente gli altri due) della trilogia di E.L. James, e invece eccomi qua. Parlo di un successo planetario, nonché di un romanzo che ha sollevato (come capita per ogni caso editoriale) uno, anzi più di un vespaio. In primo luogo, per i contenuti erotici che strizzano l'occhio alle pratiche BDSM, pur discostandosene fortemente, se non nettamente; in secondo luogo, per la qualità letteraria su cui aprirò un piccolo spiraglio di riflessione in considerazione del target cui il romanzo si rivolge principalmente; in terzo luogo ma non in ultima istanza (al contrario mi sembra la questione di rilievo) si pone una problematica centrale, condensabile nel seguente, muliebre quesito: "Lui mi ama ergo, cambierà per me?"

domenica 12 aprile 2015

Vuoto di memoria - #iRaccontidiFiorella

di Fiorella Carcereri

Sabato scorso mi ero appena messa in coda alle casse dell’Ikea. Nella fila accanto c’era un tizio che mi fissava insistentemente, tanto da mettermi in imbarazzo.
A un certo punto, mio marito mi ha chiamato per nome a voce alta per dirmi non ricordo che cosa.

venerdì 10 aprile 2015

"Stronza come un assolo di contrabbasso": tra il sacro e il profano di Giovanni Gentile, tu "ombra impalpabile/che scorre tra le dita"

di Roberta De Tomi

Le parole scivolano via come pennellate che tracciano solchi, ora a tinte forti, ora a tinte lievi; più spesso ricompongono i travagli dell'anima e del cuore. "Intanto sono le sei,/ennesima fottuta malinconia della mia vita/con nome di donna". Stronza come un assolo di contrabbasso (FaLvision Editore), non nasce né da un'ideologia misogina, ma neppure da un becero trickster disperato. Per leggere questa raccolta di poesie, occorre focalizzarsi fino a un certo punto sul titolo, salvo poi scoprirne il senso, al termine del libro. Un libro di semplice fruizione, ma per niente scontato. Dopo l'intervista all'autore (che puoi leggere qui), Giovanni Gentile, ecco la recensione.

mercoledì 8 aprile 2015

Cosa non si sa di “25 parole di donna”: la cultura che vorrebbe essere anche lavoro #ioparlo #vogliounfuturo

di Roberta De Tomi

Abbiamo già parlato di “25 parole di donna”, l’evento realizzato lo scorso 30 novembre presso La Bastìa di San Possidonio. Nello specifico, abbiamo fornito una cronaca dell’evento (clicca qui per leggere il post), cercando di mettere in evidenza la partecipazione di autori/autrici e artisti/e che hanno contribuito egregiamente al buon esito del pomeriggio. Ora, però, vorrei focalizzarmi su ciò che non è stato mai detto (e compreso) di questo evento. “25 parole di donna” è stato ideato e realizzato cercando di coronare diversi obiettivi, tutti convergenti in quello principale: sensibilizzare sul tema della violenza sulle donne, attraverso le diverse discipline artistiche, prima fra tutte, la scrittura.
Non si è però mai parlato degli sforzi sottesi al coronamento di tali obiettivi, legati alla concretizzazione di un’iniziativa a carattere privato supportata economicamente da chi ha organizzato il tutto. Sto parlando di persone che sanno che cosa vuole dire essere Neet e/o precari. E di persone che cercano di lavorare nell'ambito della cultura (e di altri ambiti connessi quali la Comunicazione, l'Editoria etc...) avanzando a piccoli passi. In tale senso, “25 parole di donna” ha cercato di fare un passo avanti. Vediamo come.

domenica 5 aprile 2015

Buona Pasqua!

dallo Staff

A tutti/e voi, porgiamo i nostri più sentiti e sinceri auguri di Buona Pasqua.

 Un abbraccio da Words!

sabato 4 aprile 2015

"A proposito di noi"... and the winner del secondo #contestforwords is....

dallo Staff

E finalmente, ci siamo! I giurati, Roberto Baldini, Sachi Osti Merizzi e Connie Furnari si sono espressi sui racconti pervenuti per il "Contest for Words - A proposito di noi".
Premesso che abbiamo avuto livelli alti e inattesi e autori, o sarebbe più corretto dire, autrici davvero molto brave, ecco la graduatoria:

1 - La Bella e la Bestia - Ingrid Johansson
2 - La festa del coltello - Amanda Martini
3 - A proposito di noi - Rossana Lozzio - prosecuzione dello stralcio pubblicato sul blog di Connie Furnari (leggi qui)

Quindi si aggiudica il libro di Roberto Baldini, A proposito di noi (David and Matthaus Edizioni) Ingrid Johansson. Nei prossimi giorni, su approvazione delle autrici, i racconti saranno pubblicati sui blog coinvolti nel Contest.  
Nell'attesa, ringraziamo le autrici che hanno partecipato con lavori davvero notevoli. Non è stato facile per i giurati fare una scelta, ma alla fine come si suol dire... tocca!
E un grazie ai giurati che hanno operato con grande professionalità e competenza.