mercoledì 15 aprile 2015

Tre autori, tre penne diverse tracciano il ritratto di un'epoca ne "Il molino a vento e altre prose"

da Words!

Gabriel Mirò, Benito Peréz Galdós, Vicente Blasco Ibáñez: tre autori, tre stili e visioni differenti che, insieme, tracciano il quadro della Spagna letteraria alla vigilia della guerra civile. I loro scritti sono raccolti nel libro Il molino a vento e altre prose (Galaad Edizioni). Un interessante viaggio tra parole e atmosfere, fino a questo momento poco conosciute, tutte da scoprire.   



Tre autori di punta della letteratura spagnola, sono protagonisti con le loro opere de Il molino e altre prose. I testi narrativi di Gabriel Mirò, Benito Peréz Galdós, Vicente Blasco Ibáñez sono la novità proposta da Galaad Edizioni. Alla vena lirica di Miró, che dai paesaggi della sua terra riesce a estrapolare brividi di paura e di estasi attraverso una scrittura estremamente sofisticata, si accostano l’ironia cervantina e il virtuosismo retorico di Galdós, e l’attitudine più mondana, ma non per questo meno attraente, di un autore di successo com Ibáñez. Tre penne differenti per ispirazione, tematiche, tecnica narrativa, ma che, riuniti per dare voce a uno stesso periodo e a uno stesso luogo, sono capaci di restituire al lettore italiano un’immagine quanto mai viva e sfaccettata della Spagna letteraria alla vigilia della guerra civile.

Gli autori

Gabriel Miró (Alicante, 1879 – Madrid, 1930), esponente di rilievo della generazione novecentista e grande cantore di paesaggi, è autore di romanzi e racconti in cui gli elementi formali e lirico-descrittivi prevalgono sull’intreccio narrativo dando vita a una prosa sensuale e raffinata. Si ricordano Il libro del signor Sigüenza e Le ciliegie del cimitero.

Benito Pérez Galdós (Las Palmas, Canarie, 1843 – Madrid, 1920), narratore e drammaturgo, è considerato lo scrittore spagnolo più importante dopo Cervantes. Oltre che del ciclo degli Episodi nazionali (quarantasei titoli in cinque serie, pubblicate tra il 1873 e il 1912), è autore di romanzi, come Tristana e Misericordia, fra i più noti della letteratura iberica.

Vicente Blasco Ibáñez (Valencia, 1867 – Mentone, 1923), romanziere prolifico e sceneggiatore cinematografico, è autore di bestseller come Sangue e arena e I quattro cavalieri dell’Apocalisse, da cui furono tratti celebri film. Le sue opere narrative sono il riflesso di un’esuberante vitalità e di una natura irrequieta e avventurosa.

Scheda tecnica del libro
Il molino a vento e altre prose
di Gabriel Mirò, Benito Peréz Galdós e
Vicente Blasco Ibáñez
Traduzione: Riccardo Ferrazzi e Marino Magliani
Cura di: Riccardo Ferrazzi
Casa Editrice: Galaad Edizioni
Pagine: 160
Prezzo: 13,00 €

Per leggere l'anteprima, clicca qui

Fonte: Ufficio stampa Spaini & Partners

Nessun commento:

Posta un commento