martedì 4 agosto 2015

Buona estate da Words!

di Words!

E arriva quel momento in cui ci si ferma per ricaricare le batterie. Ferie? Vacanze? A dire la verità, anche ad agosto si lavorerà. Mentre i collaboratori sono presi da diversi progetti e da attività lavorative che non conoscono soste agostane, le letture avanzano.
Si riaprirà
lunedì 7 settembre

Noi di Words! vi auguriamo un'estate ricca di letture e di bellezza.

                               


lunedì 3 agosto 2015

#BackReview - Lullaby, la Ninna Nanna della morte di Barbara Baraldi incanta e tramortisce l'anima, tra citazioni e lacerazioni

di Roberta De Tomi

Il suono saccarifero di un carillon. Le allucinazioni di uno scrittore, sogno al confine con la realtà o realtà che assume le sembianze di un sogno inquieto? Marcello vive la tragedia della pagina bianca e l’incubo di una madre soffocante, grazie alla quale però può permettersi di stare a casa per inseguire le aspirazioni artistiche che sembrano cadere perennemente nel vuoto. Una vita fatta di ombre e luci (più ombre a dire il vero), di ossessioni e solitudine. Finché sulla sua strada non incrocia Giada e Luana. Due ragazzine, due amiche il cui rapporto è ostacolato dalla famiglia altolocata della seconda. Giada, adolescente fragile e sola, ha una cattiva influenza su Luana o almeno così sostiene il padre, esponente di una borghesia di provincia arricchita. Ma tra le pieghe del perbenismo si nascondono segreti e vizi, occultati abilmente. Silenzi carichi di tensioni, poi improvvise esplosioni che lasciano il segno. Una traccia di sangue che collega una serie di atroci delitti. Questo è Lullaby (Castelvecchi) di Barbara Baraldi. Un piccolo gioiello gotico da leggere.