mercoledì 30 dicembre 2015

Da L'angelo del risveglio a Il posto del mio cuore, Emily Pigozzi ci racconta delle sue "donne" e dei suoi romanzi

Intervista a Emily Pigozzi,
autrice de "L'angelo del risveglio" e
"Il posto del mio cuore"
di Roberta De Tomi

L'abbiamo già conosciuta qui su Words! grazie al romanzo Un qualunque respiro (Butterfly Edizioni - ecco l'intervista e la recensione ) che ha segnato il suo debutto (bello e profondo) nel mondo della prosa, dopo quello nella poesia con Amore e Oro (Bonaccorso). Emily Pigozzi, affascinante autrice e attrice virgiliana, continua a "raccontare" le donne e i sentimenti, cercando sempre nuove soluzioni narrative e vicende appassionanti. Emily ci parla di due opere: L'angelo del risveglio (Delos) e Il posto del mio cuore (0111 Edizioni).


Perché ci odiano: la storia di una donna nell'Islam di Mona Eltahawy - recensione

di Roberta De Tomi

Non è un libro destinato esclusivamente a femministe e/o femministi (anche i maschietti possono esserlo e non con l'accezione negativa con cui la si intende nel nostro paese, ancora pervaso dall'idea del latin-lover o del macho-man Village People-esente). Quello di Mona Eltahawy, giornalista e scrittrice pluripremiata, si pone a metà tra il saggio e l'autobiografia.
Oltre a proporci lo spaccato della condizione femminile nei paesi di matrice islamica, l'autrice ci riporta la sua esperienza di donna libera nell'Islam e le ragioni che l'hanno portata a schierarsi apertamente contro le situazioni di disparità che vigono ancora in diverse parti del mondo, attivandosi in prima persona nella battaglia per la parità dei diritti uomo-donna.



lunedì 28 dicembre 2015

Manuela Ottaviani ci racconta il suo "Arianna's Notes": quando il filo di Arianna è una penna in bilico tra mito e realtà

Intervista a Manuela Ottaviani,
autrice di "Arianna's Notes"... un vulcano
di idee e creatività in fieri!
di Roberta De Tomi

La sua è una vita dedicata allo studio e alla formazioni perenne, spruzzata da una bella dose di creatività. Manuela Ottaviani è al suo esordio con Arianna's Notes (youcanprint). I riferimenti alla mitologia saltano già all'occhio, con un lampante riferimento a tematiche universali che non tramontano mai.
Arianna's Notes è un diario, il diario di Arianna, uno squarcio aperto sulla solitudine su cui l'autrice ha lavorato con scrupolo, cercando di non scivolare nella trappola del solipsimo esasperato. L'autrice ha quindi operato in una direzione precisa di cui ci racconta, svelandoci alcuni dettagli legati alla sua opera d'esordio. Un lavoro che promette bene... ma ecco l'intervista.

giovedì 24 dicembre 2015

Auguri!

Dopo i rallentamenti annunciati, stiamo cercando di capire come muoverci per il prossimo anno. Siete tantissimi e ora che siamo in forza ridotta e con impegni lavorativi che hanno ovviamente la priorità,  purtroppo, non riusciamo ad accontentare tutti. Ci aggiorneremo!

Ma ora, ecco gli auguri. 
 
Evitiamo parole e frasi fatte,  per questo, vi porgiamo auguri essenziali per un Natale di festa, magari in compagnia di tanti libri!


Buon Natale e buone feste da Words!


venerdì 18 dicembre 2015

Recensione di Fahryon di Daniela Lojarro: quando una penna si fa musica e magia, oltre le mode, tornando al fantasy delle origini

di Roberta De Tomi

Un romanzo in cui immergersi per perdersi nell'incanto de Il suono sacro di Arjiam: è un gran bell'esordio letterario quello di Daniela Lojarro (che abbiamo avuto il piacere di conoscere qui). Il romanzo, Fahryon (GDS), merita di essere letto per tutta una serie di ragioni. Qua elenco le tre principali, per cominciare. In primo luogo, troviamo un fantasy scritto con grande attenzione ai dettagli e all'uso della lingua. In secondo luogo, si pone al di sopra delle mode: non troviamo creature ormai inflazionate o situazioni stereotipate, bensì una storia dotata di una propria personalità forte. Terza ragione -ma non ultima per importanza-: la delineazione di un mondo credibile in cui il lettore scivola, catturato dal suono che è fonte di magia e di creazione. L'impressione è quella di vivere in prima persona una storia che ha un qualcosa di ancestrale ma che al contempo esce dal coro, pur inserendosi pienamente nel solco della tradizione del genere.

domenica 13 dicembre 2015

Le Bande di via Menotti - #iraccontidiFiorella

di Fiorella Carcereri

Anni Settanta. Eravamo sei amici per la pelle, noi bambini di via Menotti: Claudio, Renato, Antonella, Marina, Luisa ed io. Estate od inverno che fosse, facevamo i compiti in tutta fretta perché poi era d’obbligo ritrovarsi, a seconda della stagione, a casa di uno di noi oppure nel deposito di alimentari del papà di Marina.




venerdì 11 dicembre 2015

Brandelli di noi (Poesia) #iraccontidiFiorella

di Fiorella Carcereri

Ormai siamo brandelli di noi,
brandelli di quel che eravamo,
non vedi?
Tu lo neghi, ma lo sai.
Lo neghi solo per timore di perdermi.
Ma dopo aver vissuto intensamente,
dopo aver respirato a pieni polmoni,
dopo aver toccato il cielo con un dito
in ogni singolo minuto
del giorno e della notte,
come si può farsi bastare
i sorrisi in fotografia
e i ricordi di batticuori passati?
Come si può dire “ti amo”
mentre tutto crolla
inesorabilmente?

***

Edita in antologia “Scrivendo poesie”, Historica Edizioni, marzo 2015
Tutti i diritti riservati ai sensi della Legge 22.4.41 n. 633, capo iv, sez. ii, e sue modificazioni

mercoledì 9 dicembre 2015

Tranquillo prof, la richiamo io: la "scuola alla rovescia" di Christian Raimo

di Roberta De Tomi

Che cosa accade quando un professore, oltre a essere impreparato, oltrepassa la linea che demarca i rapporti con gli studenti? E come reagiscono gli studenti ai bizzarri tentativi attuati dal prof. di instaurare un dialogo sulla scia del tanto ventilato "patto educativo"? Con Tranquillo prof, la richiamo io (Einaudi), Christian Raimo ci restituisce il curioso ritratto di "una scuola alla rovescia", avvalendosi di una prosa cristallina e ricca di mordente.

venerdì 4 dicembre 2015

Delitti in RossoBlu: l'8 dicembre autori e autrici scendono in campo alla libreria Ubik di Bologna... "Fino alla fine"!

di Words!

Fino alla fine- Delitti in RossoBlu (Damster Edizioni): è questo il titolo dell'antologia che verrà presentata martedì 8 dicembre, alle 18,00 alla Libreria Ubik via Irnerio 25 di Bologna.
Il dialogo con gli autori è affidato al giornalista Stefano Zanerini e non mancheranno le letture musicate di Debora Pometti e Romano Romani.
Ecco la formazione: Arcangeli, Bolognini, Brentani, Caputo, Carollo, De Tomi, Fagnoni, Introna, Lusetti, Martinelli, Masotti, Mundadori, Occhi, Panzacchi, Rispoli, Viviani,

E ora, attendiamo il fischio d'inizio per arrivare... Fino alla fine!