mercoledì 12 dicembre 2018

Segnalazione; "Rime che uccidono: quando la poesia diventa un'arma mortale" di Claudia Torresan

di Words!

La poesia diventa "assassina": accade a Roma, per mano di un pericoloso killer, probabilmente seriale. Sulle sue tracce si pone la squadra capeggiata dal commissario Lupi, per un'indagine che si prospetta ricca di colpi di scena. Questo è in breve la trama del thriller di Claudia Torresan, autrice che ripone grande attenzione alla delineazione della psicologia dei personaggi.
Scopriamo qualcosa in più di Rime che uccidono: quando la poesia diventa un'arma mortale (Pubblicato con Amazon).

La trama di "Rime che uccidono: quando la poesia diventa un'arma mortale"
Improvvisamente la città di Roma comincia a tingersi di rosso. Questo a causa di atroci delitti. Diversi, certo, ma partoriti da un’unica mente diabolica e messi a segno da una sola mano. Cosa conferma si tratti di un seriale? Accanto a ogni vittima si trova sempre una poesia in rima. Questa è la firma dell’assassino che ben presto viene battezzato il ‘killer poeta’.
Spetta al commissario Lupi svelare chi si cela dietro a tali crimini. In questa insidiosa indagine lo affiancano l’ispettrice capo Foresta, il capitano Di Bella dei RIS e Erika, psicologa esperta nell’interpretazione del comportamento.
La poesia non è più un piacevole passatempo, ma diventa sinonimo di ansia, sconforto, terrore. Unico modo per farle riacquistare il suo antico ruolo, trovare il killer.

Scheda tecnica del libro
Rime che uccidono: quando la poesia diventa un'arma mortale
di Claudia Torresan
Genere: thriller psicologico.
Editore: Amazon
Acquisto: clicca qui

L'autrice: Claudia Torresan
Nata a Vigevano(PV), dopo aver conseguito un diploma al liceo classico, si è laureata in scienze biologiche. I thriller psicologici che ha già pubblicato sono: Dietro la Maschera e La cruda verità del lago.

CONTATTI
Indirizzo email: cl.torresan@gmail.com
Blog: https://claudiatorresanscrittricethriller.com

Nessun commento:

Posta un commento